Cerca nel sito
Carrello
0

Rodi
Condividi
Novità

Rodi

€ 19.90
€ 18.90

Rodi

“L’isola del Sole”, così, già più di 3000 anni fa, gli antichi Greci chiamavano Rodi, che secondo la leggenda era stata scelta come sposa dall’auriga Elio, il Dio Sole che ogni giorno attraversa il firmamento con il suo carro trainato da quattro cavalli. Non a caso, a Rodi il sole splende 300 giorni all’anno, caratteristica che, unita alla bellezza delle sue lunghe spiagge, contribuisce al magico fascino di quest’isola greca così vicina alla costa turca. Dove Elio è di casa Ma c’è di più: il capoluogo e i suoi siti archeologici, ad esempio, nei quali rivivono le vestigia di un grande passato, o il suo entroterra, ricco di attrattive. Rodi inoltre, quarta in ordine di grandezza tra le isole greche, non è spoglia e aspra come la maggior parte delle isole dell’Egeo, bensì verdeggiante, fertile e ricca di profumi. Già a pochi chilometri dalla superstrada a due corsie che collega le moderne e vivaci località balneari della costa orientale si incontrano infatti placidi paesi con rigogliosi giardini, estese pinete, uliveti e isolate chiese dipinte di bianco. Ma Rodi è “l’isola degli estremi”: con circa un milione di turisti l’anno è infatti uno dei maggiori centri turistici di tutta la Grecia, ma se si scende al sud, lontano dai grandi alberghi e dalla confusione del capoluogo, ci si può incamminare lungo sentieri sterrati o visitare antichi monasteri dove si respira l’atmosfera ospitale tipicamente ellenica. Un’isola verde Proverbiale è la fecondità di Rodi, sulla quale crescono palme, oleandri, platani e melograni (antiche piante, queste ultime, simbolo dell’isola). Già lungo la strada che collega l’aeroporto al capoluogo si incontrano infatti antiche ville neoclassiche immerse nella tipica vegetazione esotica del sud, mentre all’interno dei paesini molte case sono seminascoste dal fitto mantello rosso-violaceo dei fiori di bougainvillea. Per i turisti la scelta è ampia: strutture di lusso o semplici pensioni, tranquille zone alberghiere come Kolýmbia o chiassosi quartieri artistici come Faliráki. Ce n’è per tutti, dai surfisti che lungo la costa ovest trovano le condizioni ideali per il loro sport preferito, agli amanti dell’arte antica. E non mancano le spiagge per chi vuole oziare, anche se trascorrere una vacanza così è un peccato, perché Rodi ha davvero molto di più da offrire.


Ti potrebbe interessare ...


Ufficio stampa

Seguici

Seguici sui canali social