Cerca nel sito
Carrello
0

Condividi
 

Puglia

€ 17.90
€ 17.00

Puglia

Una terra baciata dal sole

La Puglia vanta 300 giorni di sole all’anno, una costa varia e lunga 800?km, chiese sontuose e non da ultimo conserva l’eredità storica dell’imperatore Federico?II di Svevia. Eppure la regione, come l’intero sud del Paese, è stata scoperta dai turisti stranieri solo negli anni Novanta. Fino a quel momento la Puglia è stata per lo più una meta del turismo nazionale perché gli italiani hanno saputo apprezzarne fin da subito i pregi, primi fra tutti il sole, il mare e i prezzi abbordabili. Quasi ovunque in Puglia si viene accolti con un’ospitalità calorosa ed è facile entrare in contatto con la gente del posto. Lo stereotipo del pugliese un po’ scontroso, di cui raccontava lo scrittore di viaggi Eckart Peterich ancora negli anni Sessanta, oggi non sembra essere più valido. D’altra parte la Puglia ha subito un processo di trasformazione. In seguito alle difficoltà del settore industriale, oggi si è tornati a puntare sulle risorse naturali della regione. L’impegno nella realizzazione di iniziative per l’ambiente, lo sforzo per mantenere le spiagge pulite e garantire una buona qualità dell’acqua così come la viticoltura e l’olivicoltura su grande o piccola scala hanno giovato anche al turismo. In tempi recenti è cresciuta l’offerta di attività ricreative per i villeggianti e sono aumentate le strutture agrituristiche in campagna. Anche la qualità degli alloggi è molto migliorata. Non stupisce dunque che il settore sia in forte crescita.

Luce e colori

La pianura del Tavoliere e il paesaggio collinare delle Murge con i campi di cereali, i vigneti e le diverse colture arboree hanno il loro fascino in ogni stagione. Quando le nuvole attraversano il cielo o fluttuano sopra la campagna disegnando le loro ombre sui prati e i sui campi, il vasto paesaggio pugliese si arricchisce ancora una volta di una nota differente. Tipica della regione è anche la bianca pietra calcarea delle coste che riflette la luce del sole e in estate sprigiona una luminosità abbagliante. Il mare con le sue tonalità di blu crea così uno splendido contrasto. È infatti soprattutto la vasta gamma dei colori marini ad ammaliare i visitatori delle isole Tremiti. Anche la costa del Gargano tra Peschici e Mattinata è di una bellezza seducente. Qui, sulla riva del mare, si incontrano i trabucchi, bizzarre costruzioni in legno per la pesca, che gli spruzzi di salsedine hanno fatto diventare quasi bianche quanto le rocce circostanti. Anche la costa del Salento con le baie bianche e blu è un vero paradiso. Nell’entroterra sono invece il verde degli alberi, il rosso della terra e il bianco della pietra calcarea a creare magnifici contrasti.

Una terra con molti sovrani

Furono soprattutto i Greci, i Romani, i Normanni e gli Hohenstaufen a lasciare la loro impronta in Puglia. Le cattedrali di epoca normanna e i castelli dell’Imperatore svevo testimoniano ancora oggi il periodo di massima fioritura del Medioevo. La Puglia era una terra d’incontro tra Oriente e Occidente: da qui molti crociati partirono per la Terra Santa dopo aver reso omaggio all’arcangelo Michele a Monte Sant’Angelo o a San Nicola a Bari. La profonda ammirazione dei pugliesi nei confronti di Federico II non meraviglia. Era infatti in Puglia che l’Imperatore preferiva soggiornare e qui promosse un’intensa attività edilizia. La regione ha rivissuto una simile epoca di sfarzo solamente ai tempi del Barocco, in particolare a Lecce dove si sviluppò uno stile artistico singolare.

Vive tradizioni culturali

I pugliesi di oggi conoscono bene il loro passato e le loro usanze tramandate nel tempo, tra le quali si ricordano in particolare le processioni di Pasqua e il tarantismo. In ogni località si festeggiano solennemente anche le ricorrenze dei santi. Sebbene la Puglia di oggi sia una regione moderna, in queste feste ci si accorge di come le tradizioni siano ancora molto vive, quasi come un tempo. In particolare sopravvivono nella cucina che è sempre autentica e genuina e si fa apprezzare al meglio se accompagnata con uno dei robusti vini pugliesi.


Ti potrebbe interessare ...


Ufficio stampa

Seguici

Seguici sui canali social